GRUPPO A2A
NUOVE ENERGIE
AMBIENTE
SMART CITY
SCOPRI A2A

< Indietro

Accompagniamo le persone
nei loro gesti quotidiani
La Città2a

< Indietro

Una nuova energia
in tutte le sue forme
Benessere e comfort in un call center

< Indietro

Valore dalla fine all'inizio
Economia circolare: valore dalla fine all’inizio

< Indietro

Il domani delle città
da un nuovo punto di vista
Come cambiano i servizi nella città del futuro?

Emergenza Sanitaria: Prestazioni a domicilio

Procedure per lo svolgimento delle prestazioni tecniche con accesso all’interno delle singole abitazioni

Nel caso in cui nell’abitazione siano presenti persone sottoposte a sorveglianza sanitaria o isolamento fiduciario è necessario segnalarlo preventivamente ad A2A Energia contattando il nostro Servizio Clienti, dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 17.00 chiamando il n. verde gratuito da rete fissa 800 199 955, oppure il n. 02 82 841 510 da cellulari,  con costi variabili in funzione dell'operatore.
In tal caso verranno effettuate esclusivamente le prestazioni ritenute necessarie per la sicurezza e la continuità del servizio.
Il cliente sarà ritenuto responsabile di eventuale dichiarazioni non corrispondenti al vero o nel caso di omissione di informazioni rilevanti.
Le informazioni saranno gestite in conformità con la vigente normativa a tutela della privacy del cliente.
Le modalità di svolgimento delle prestazioni sono adottate ai fini del contenimento del rischio della diffusione del virus e garantiscono la tutela della sicurezza e della salute degli addetti e dei clienti.

A questo proposito ti informiamo che:

  • L’addetto che esegue la prestazione è stato sottoposto alla verifica di temperatura corporea prima dell’avvio della giornata lavorativa.
  • L’addetto, prima dell’ingresso nell’appartamento, verificherà che le persone presenti nell’abitazione siano a conoscenza delle modalità di svolgimento della prestazione, con riferimento, in particolare, alle misure adottate per il contenimento della diffusione del virus.
  • Sarà richiesto, in ogni caso, di confermare che nell’abitazione non siano presenti persone sottoposte a sorveglianza sanitaria o isolamento fiduciario.
  • L’intervento verrà eseguito senza la presenza del cliente nel locale. Ove questo non fosse possibile, anche il cliente dovrà indossare idonea mascherina, e sarà necessario delimitare l’area in cui dovrà essere eseguito l’intervento e mantenere le distanze di cui al punto successivo.
  • Gli addetti dovranno mantenere una distanza minima pari ad almeno 2 metri dal cliente eventualmente presente nel locale, fatte salve necessità derivanti da altri fattori di rischio tecnico durante l’esecuzione dell’intervento non attinenti all’emergenza COVID. Inoltre, prima di accedere all’interno dell’abitazione, anche qualora disabitate (i.e. prive di arredi o con altre utenze non allacciate) e fermo restando il mantenimento delle distanze previste qualora l’utente debba necessariamente presenziare all’intervento, l’addetto è tenuto a calzare sovrascarpe monouso o a detergere le calzature (tomaia e suola) con apposita soluzione sanificante.
  • L’addetto è tenuto a svolgere le proprie mansioni indossando guanti monouso in lattice o nitrile, disinfettando le mani con gel o spray disinfettante, indossando una mascherina di tipo filtrante almeno FFP2 senza valvola o equivalente; in caso di assenza nell’abitazione di persone sottoposte a sorveglianza sanitaria o isolamento fiduciario, se sussiste la condizione di segregazione rispetto all’ambiente circostante, ovvero la possibilità di operare in un locale interdetto al transito/accesso di altre persone, si prevede possa essere rimossa la mascherina per il tempo strettamente necessario all’esecuzione dell’intervento sotto tensione. Come nel caso precedente, questi accorgimenti si applicano anche in caso di interventi di abitazioni disabitate, fermo restando il mantenimento delle distanze previste qualora l’utente debba necessariamente presenziare all’intervento.
  • Nel caso di intervento in una abitazione in cui siano presenti persone sottoposte a sorveglianza sanitaria o isolamento fiduciario, l’addetto è tenuto ad indossare all’ingresso anche una tuta monouso che include le sovrascarpe o calzari o stivali, occhiali o visiera di protezione, filtro facciale FFP2 privo di valvola e guanti monouso.
  • L’addetto è tenuto a invitare i residenti l’abitazione ad areare i locali prima che l’intervento abbia inizio e a mantenere l’aerazione per tutta la durata di svolgimento dello stesso. Effettuato l’intervento, l’addetto verificherà che nessun attrezzo o residuo delle lavorazioni resti nell’abitazione e provvede alla sanificazione degli impianti oggetto dell’intervento, per le parti sanificabili.